.
Annunci online

Misterbraun
IO SONO SOLO LEGGENDA
 
 
 
 
           
       

MISTER da mistero BRAUN = marrone (colore della terra e del fango) SOPRA IN COPERTINA LA PECORA VALENTINA CON IL PAPA, IL PRESIDENTE E SABRINA FERILLI.

 
6 luglio 2013

VALENTINA A VILLA BERTELLI

 

VILLA BERTELLI – FORTE DEI MARMI



 

Gli eventi di Luglio e Agosto 2013



 

Le serate dedicate a “Gli incontri di Villa Bertelli” sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti



 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 6/7/2013 alle 6:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 giugno 2009

L'INIZIO DI NUOVA ERA.

Oggi sono allegro. Ho abbandonato il Pajero per iniziare nuova vita con una Lancia Delta bella dentro e bella fuori.
Contro un mondo che soffoca il sogno anche ai bambini, io voglio pensare bello il mio destino e, felice come un bimbo col suo giocattolo sognato, ringrazio chi ha pensato e disegnato quest'auto interpretando appunto il mio sogno di bambino. Abbandono senza rimpianto il carattere di sfida di questo blog, il cui contenuto lascio a ricordo di un'epoca che m'ha visto sempre in posizione scomoda: per i cattolici un eretico, per i laici un bigotto; per i sinistri di destra, per i destri di sinistra. In pratica io solo da una parte e tutti contro. Con accuse anche cattive e tali da mettere a dura prova la mia ostinata determinazione di volere comprendere e amare i miei contemporanei. A parte pochi amici, non vi capisco proprio, siete pieni di contaddizioni.
Fallite, una dopo l'altra, tutte le mie iniziative letterarie e politiche.
E' proprio ora di cambiare: nessuno può reggere a tanto per tanto tempo senza che ne risultino intaccati il buon umore e la bontà d'animo. Né impegni né cultura né lotta sarà L'ERA DEL SOGNO, con la mente libera da tutto, libera come quella di un bambino. 
La goccia a far traboccare il vaso, se ancora avevo dubbi, l'avere per caso ascoltato Marco Travaglio per una ventina di minuti ieri sera a Seravezza: tante verità, peraltro verità che tante volte e prima di lui dicevo anch'io. Ma niente allegria. Discorsi cupi. Non soluzioni ma contraddizioni, opinioni, accuse, ambiguità e ironie tali da rendere vana ogni speranza di poter collaborare, come a lui avevo chiesto, a favore di quelle stesse verità.
Tanta gente ad ascoltare lui. Altrettanta e forse più quella che lo considera inguardabile e che si è tenuta alla larga. Sempre così, sembra che godiate a litigare, dividervi e combattervi da idioti, dietro ad idioti capaci nella parola tanto da avervi ormai educato da schiavi.  
L'uomo d'oggi, ormai l'ho capito, non vuole giustizia, nemmeno libertà, vuole altro e allora merita mettersi da una parte e fare il possibile per vivere al meglio (non certo allo stesso modo della maggioranza di voi che siete penosi secondo quanto è dato di vedere in TV ma ormai anche in giro). Le premesse ci sono: con la mia Lancia Delta, bella dentro e bella fuori, posso partire alla grande. Voi i 200 demoni della pubblicità che me l'ha fatta apprezzare, io l'angelo.
Magari arriverò anche a votare il nemico Berlusconi, certo più sensato e conveniente che rischiare l'incertezza di un futuro fondato sulla ancora più misera cultura di fondo che trovo in quelle che sono, purtroppo, le sue povere parti avverse. Tanto l'ho capito: In politica si può scegliere solo tra diavoli.
Abbandono il passato invitando però i pochi lettori a ricordare e rivedere la prima delle pubblicazioni qui fatta più di un anno fa, che racchiude in sé il significato e scopo primario di questa era PASSATA di sacrificio e lavoro e che resterà obiettivo di fondo anche nella NUOVA era del sogno.  Come dovere di uomo voglio ricordare a tutti alcuni degli argomenti trattati -TAG: madonne delle ghiaie, obama, valentismo, ferilli, berlusconi, veltroni, costituzione, ecc. - nonché i tredici giorni della rivoluzione di settembre.
Convinto che tutti i partiti di oggi, destra, sinistra, centro siano invenzione del demonio per tenerci divisi e mai in pace tra noi, confermo anche l'invito a firmare su
http://www.annullamentoelezioni.com/ 
come ultima spiaggia, per voi più che per me (io ho la mia Lancia Delta e a questo punto me ne posso infischiare) e per lo stesso Marco Travaglio che, se volesse davvero combattere chi dice, non dovrebbe avere nessuna difficoltà a firmare e appoggiare anche lui una iniziativa davvero rivolta a tutti gli amanti di quella democrazia auspicata senza distinzioni da cattolici, non cattolici, laici, atei, destri e sinistri. Non sarà la soluzione di tutto, però...  il sogno deve restare. Andrò questa volta al seggio per votare SI al referendum, sognando fin da ora un bipolarismo con due soli schieramenti, QUESTI:
 

   1 angelo.                                 200 demoni di destra, sinistra, centro.


 Conservo la faccia 


16 giugno 2009

QUALCUNO VUOLE UN PAJERO?

Oggi sono triste. Devo ritirare la macchina nuova.
Ogni auto un'era. Finisce l'era Pajero. Un Pajero a passo lungo che è del dicembre 1996, ma ce n'è stato un altro prima. E' stata l'era dell'artista Valentina Braun, dalla nascita ad oggi. Vero che come scrittore non c'è stato quel successo esaltante di altri, ma almeno vedere chi è disposto a pagare 100 EURO il mio romanzo "PRIGIONI & DONNE", che non si trova più, è una soddisfazione di cui pochi credo possano vantarsi.
Chissà come sarà la nuova era, in Lancia Delta.
Passato di tempo dall'era della 500 di mamma e del primo Renault 4! (L'era delle prime uscite, primi viaggi prevalentemente in campeggio).
Poi l'era 124 FIAT, quella dei vani corteggiamenti di giorno, dell'amore stupidamente inteso di notte e dei primi passi della professione. Che tempi! Tempi del Centro Giovanile e del partito della F.I.C.A., mai formalizzato legalmente in partito vero (purtroppo): amore sempre (coscienziosamente però mai con donne sposate o vergini, piuttosto a pagamento), sui viali della Versilia, nelle pinete e nei boschi. Tanti miei amici di Ripa ce l'hanno fatto sopra.
A seguire il 131, l'auto della scoperta di amore vero e di un piacere sessuale mai immaginato, del matrimonio e del consolidamento della attività professionale.
E ancora c'è stata l'Alfa 75. L'auto della famiglia coi figli, l'auto dei viaggi veloci: in meno di due ore a Milano. Insieme avevo anche un pulmino Volkswagen, quello delle zingarate che tanti amici ricordano ancora. 
Poi i 2 Pajero. Macchina fenomenale che permette di tutto e di più. Indimenticabile il viaggio da solo fino a Fatima e ritorno: dormire e guidare incontrando sole e tempeste che fermavano tutti, io andavo avanti. E' stata era di riflessione, di contestazione e di azione; l'era di Valentina Braun, ormai storia seppure per me e pochi altri. E ancora, a quasi 13 anni, viaggia che è uno spettacolo. Se qualcuno che legge fosse interessato a un cimelio storico di tale imponenza, provi a fare un'offerta che superi il contributo di stato. Ma subito.
Del resto tutto passa. E Valentina ha forse fatto davvero il suo tempo. Non ci sono richieste in numero tale da poter dare via a nuove stampe delle sue pubblicazioni. Per cui scrivere quel terzo romanzo mancante non vale la pena. Oltretutto dopo la morte dell'editore Baroni anche i suoi cavalli di battaglia "VIVERE DA SIGNORI" e "PIETRA" non arrivano più a chi li ordina nei siti che ancora li propongono. Scomparsi anche i dischetti per nuove stampe. A chi li ha un consiglio a tenerli, potrebbe succedere come per quel primo romanzo: non saranno magari tanto richiesti, ma, chissà? Potrebbe capitare qualche matto disposto a pagarli 100 euro. 

   


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 16/6/2009 alle 8:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

25 maggio 2009

F.I.C.A. = IL MIO PARTITO.

C'è chi mi critica per avere dato la disponibilità di candidarmi a partiti diversi. Intanto però Obama nell'ultimo discorso fatto alla Università Cattolica (che pare copiato dalle parole del protagonista del mio romanzo: IL CODICE DA PRATO) si riconosce, a parole, molto vicino alla posizione politica che io vado affermando da anni e che sta all'origine della mia arte e delle mie decisioni. (Nei fatti, non sembra proprio che sia così come dice, però che riconosca quelle colpe occidentali che denuncio da tempo è già cosa cui io devo dare il mio apprezzamento).

Negli anni'70 al Centro Giovanile di Ripa volevamo costituire la Federazione Italiana Chiavatori Associati “F.I.C.A.”. Quello sarebbe stato il nostro partito. Me lo ha ricordato ieri un amico al bar. E ancora oggi sono convinto che gli uomini abbiano naturalmente le stesse esigenze e gli stessi desideri, così comuni a tutti da ritenere semplicemente ridicola la esistenza di tanti partiti diversi. Certo, anche all'epoca, riconoscevamo l'esistenza di opinioni diverse, tanto che democraticamente ammettevamo la possibilità di esistere a gruppi di diversa tendenza, sostenitori della libertà di inculare. Questi, che speravamo in minoranza, avrebbero potuto partecipare secondo noi (CODICE DEL FIORENTINO) alla elezione, quale unica opposizione, in una Confederazione Unitaria di Liberi Inculatori “C.U.L.I”.

Salta agli occhi, oggi più che mai, la validità essenziale del nostro pensiero di allora. Nel centro giovanile eravamo studenti, operai, impiegati; cattolici, atei e cristiani “fai da te”. Tutti però sicuri aderenti ad un partito della F.I.C.A. La F.I.C.A. avrebbe rappresentato la più valida e corretta risposta verso coloro che in ogni modo negano la esistenza di esigenze e desideri comuni per affermare i propri più squallidi progetti e le più impensabili e beate perversioni.

Non fu costituita. Purtroppo oggi, nei tanti partiti diversi, tra tante cose anche buone (soprattutto per masochisti) c'è una volontà di fondo che salta agli occhi di tutti: quella di inculare. I C.U.L.I., sono soli a disporre e comandare, si sono appropriati della legge e, a mezzo di scorrettezze palesi e ripetute, nonché di velenosa propaganda negli organi di informazione, hanno talmente travisato la realtà naturale delle cose al punto che ormai l'ottanta per cento della popolazione li vota e sembra perfino godere a farsi inculare.

Ed ecco la giustificazione che, forte anche del vangelo di ieri, do a chi mi ha accusato di superficialità per avere offerto la mia candidatura a quei partiti diversi (vedi precedente mia pubblicazione): Vista la impossibilità di partecipazione con un partito che davvero possa esprimere il senso di giustizia che provo, quale poteva essere la FICA (oltre 30.000 firme a renderlo impossibile), mi sono sentito in dovere di tentare di entrare in questo mondo di inculatori vincendo per una volta la ripugnanza che i CULI mi fanno non fosse altro per inculare anch'io qualcuno di loro e magari farlo innamorare e cambiare.

E, visto anche che, grazie a destino forse amico, ne sono rimasto fuori, resto qui a sostenere il bipartitismo sopra descritto e a proporre sul mio blog e su siti diversi idee, progetti, petizioni e liste alternative ai CULI. con la speranza che ci siano uomini in grado di apprezzare la FICA, tanto da preferirla alle inculate che solitamente ora prendono e sostenerla in una eventuale elezione, consapevole comunque di vivere in un paese che è ormai meta più ambita dei trans brasiliani e dei culattoni d'ogni parte del mondo.
http://www.annullamentoelezioni.com/ (questo risulta da tempo oscurato e non si riesce a farli riattivare) se non riuscite ad accedere qui, la stessa petizione si trova su:  http://www.firmiamo.it/annullamentoelezioni
http://forums.ec.europa.eu/debateeurope/viewtopic.php?t=10116

A giustificazione di parole che alcuni potrebbero ritenere di scandalo e che normalmente evito ripeto qui le parole di Valentina Braun in risposta alle accuse ricevute in conseguenza alla pubblicazione del suo primo romanzo: Per salvare chi affoga nel mezzo di un fiume bisogna bagnarsi e bisogna arrivare nel mezzo del fiume.


Dedicato alla Ferilli.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 25/5/2009 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

19 maggio 2009

CHI VOTARE?

Come indicato nella precedente pubblicazione su questo BLOG, la mia offerta di candidatura alle europee ha avuto risposte positive. Se non fosse stato per un banale disguido, sarei ora nelle liste del PDL tra i candidati. Fatto davvero eccezionale. Ma anche in altri partiti la mia proposta ha trovato non solo interesse, ma anche consensi pur risultando in ultimo bocciata.

Dopo anni di completa indifferenza, ho ricevuto attenzione e perfino audizione personale da un senatore (Follini PD). La cosa mi ha stupito, tanto che magari questa volta potrei, per riconoscenza, perfino decidere di andare a votare. Basterebbe un nominativo accettabile. Ce ne fosse uno in uno qualsiasi dei partiti, penso proprio che potrei farlo ed è a questo scopo che ho iniziato a dare uno sguardo alle liste.

Io non ritengo d'essere il migliore di tutti, quindi ho cominciato a considerare quelli che hanno presumibilmente occupato il mio posto nelle liste da cui sono stato in ultimo escluso:

Nel PDL, non avendo potuto reperirmi per la sottoscrizione, credo che in mia sostituzione sia stato messo l'onorevole LUCIO BARANI di Aulla, come ripiego dell'ultima ora alla mia mancata accettazione (anche se è già attualmente deputato del parlamento italiano).

Nell'UDC dopo il veto da parte di Firenze sulla mia candidatura trovo in lista, presumibilmente al mio posto, MARCO ANDREANI di Massa.

Nel PD la decisione toscana del 9 aprile fu fatta evidentemente al solo scopo di escludere me dato che, contrariamente a quanto lì deliberato (vedi mia precedente pubblicazione), è stato inserito FRANCO VACCARI di Arezzo.

I RADICALI, inserendo in tutte le circoscrizioni i soliti 5 (Pannella, Bonino & C.) hanno in pratica escluso a priori ogni mia possibilità. Questi 5, ormai conosciuti, è gente che per me ha fatto il suo tempo. Quindi li tralascio a priori come loro a priori hanno tralasciato me.

Allora riepilogo la mia possibile lista per il voto alle europee:

  1. LUCIO BARANI

  2. MARCO ANDREANI

  3. FRANCO VACCARI.

Viste già su di loro, cercate con google, le informazioni disponibili. Che sorpresa! Tutti uomini più o meno miei coetanei e quindi degni di considerazione per un eventuale voto (non lo darei mai a una donna o un ragazzo seppure spesso meglio dei deputati e senatori attualmente in carica. Non posso ammettere che non si riescano a reperire in politica uomini più validi e di provata onestà che in Italia esistono, soprattutto fuori dai partiti).

Ma le informazioni raccolte non bastano. Conto di approfondire la loro conoscenza in modo da potere decidere chi appoggiare e magari votare (o chi sputtanare). Se avete informazioni da darmi in aiuto ringrazierei (coi politici la privacy non vale).

Tramite un mio cliente su Massa ho già ottenuto un incontro con MARCO ANDREANI, presidente del Consiglio Comunale di Massa, che poco conoscevo. L'ho invitato al mio studio e abbiamo parlato di cose varie il 14 maggio. Non è andato affatto male e neanche le informazioni che sto raccogliendo tra gente del posto sono al momento negative; ha buona reputazione.

Aspetto ora di conoscere meglio anche LUCIO BARANI e FRANCO VACCARI.

Penserei di invitarli tutti e tre a cena qui in Versilia, chissà che uno di loro non riesca davvero a guadagnarsi il mio voto convincendomi a superare, dopo anni, il disagio di dover mettere la mia croce su un simbolo che comunque per me reca offesa alla democrazia (e qui do ragione a Pannella - nelle parole però, non nei fatti).


Colgo occasione per esprimere, dopo le varie critiche, la mia ammirazione ad Obama per il discorso da lui recentemente tenuto alla Università di Notre Dame.
Misterbraun


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 19/5/2009 alle 15:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

16 maggio 2009

ELEZIONI EUROPEE 2009

La mia proposta di candidatura per le EUROPEE 2009, pubblicata qui tempo fa, non è rimasta lettera morta. Alcuni lettori di questo mio BLOG hanno dato risposta.
In concreto uno di questi è riuscito a farmi ottenere una candidatura nelle liste del PDL per il collegio del centro. Purtroppo la comunicazione non è arrivata a me direttamente. E' arrivata a lui che, ricoverato per improvvisa grave malattia in ospedale, non ha potuto dare risposta ai tentativi di contatto da parte dell'onorevole Donato Bruno, né ha aperto la posta contenente il documento di accettazione della candidatura che avrebbe dovuto farmi sottoscrivere. Abbiamo riscontrato il fatto e aperto la posta a tempo scaduto.

Per quanto riguarda l'UDC, la mia candidatura sostenuta da amici, sembrava cosa certa nel periodo pasquale, col favore di vari esponenti del partito. Promossa dalla regione Umbria sembra sia stata in ultimo oggetto di veto da parte del responsabile elettorale dell'UDC toscano.

Personalmente sono stato inoltre invitato dall'onorevole Follini Marco. Presso di lui, già fornito di notizie sulla mia persona, confermai in data 27/3/2009 a Roma la mia disponibilità ad accettare candidatura nel PD. Secondo il regolamento stilato dal partito per la formazione delle liste, sarei stato candidato ideale, ma lo stesso Follini ammise di non potere dare garanzie. A Franceschini sarebbe spettata l'ultima parola, nonché ai responsabili della mia regione (Toscana). Quando lessi questa notizia capii d'essere stato escluso.

09-04-2009

EUROPEE: PD TOSCANA, 'ROSA' NOMI CON DOMENICI E SURFISTA SENSINI

(ASCA) - Firenze, 9 apr - Il sindaco di Firenze Leonardo Domenici, l'eurodeputata uscente Monica Giuntini, la campionessa olimpionica di windsurf Alessandra Sensini.

Questi 3 dei quattro nomi della 'rosa' proposta dalla conferenza dei segretari territoriali della Toscana, che sara' inviata al livello nazionale per la composizione della lista della circoscrizione Centro Italia del Partito Democratico per le elezioni europee di giugno. Oltre a Domenici, alla Giuntini e alla Sensini, e' in corso un lavoro per individuare una candidatura femminile proveniente dal territorio di Massa Carrara, il cui nome sara' indicato nelle prossime ore.

Uno degli ostacoli alla mia candidatura, secondo Follini, era il fatto che fossi uomo. Franceschini voleva infatti circa il 50% per cento di donne. Pur di farmi fuori, qui in Toscana, si eccedeva anche su quella percentuale (3 SU 4) indicando perfino una donna senza nome piuttosto che me. Visto che era anche la zona in cui opero e sono conosciuto, era evidente che non ero gradito.
Per analogia delle mie iniziative in difesa della Costituzione con le lotte sostenute dai radicali, il mio nominativo avrebbe potuto essere inserito anche nelle liste dei RADICALI ed in effetti anche qui, secondo le dichiarazioni del deputato Marco Cappato, sarei potuto risultare candidato ideale allargando le possibilità rispetto ai soliti noti. Da parte sua l'onorevole Cappato ammise anche che, chiamandomi Marco anch'io, già il nome era una garanzia. In ultimo però, contrariamente alle affermazioni di Cappato, questo partito si è rilevato il più chiuso e più anticostituzionale di tutti. Rinnegando le loro stesse idee, pur di fare fuori me hanno presentato liste coi soliti 5 nominativi su tutte le circoscrizioni, più qualche scagnozzo di partito. Ripetendo gli stessi nomi 5 volte hanno in pratica negato, proprio loro che si dicono rispettosi dei diritti elettorali, la possibilità di candidatura a una venticinquina di cittadini. E i nomi sono quelli di sempre: Pannella, Bonino ecc. gente che ha fatto il suo tempo, non gente che possa aspirare a qualcosa in più a quello che da anni hanno avuto.


Mi domando, e lo domando anche a voi: Se non c'è Valentina Braun tra i candidati vale la pena votare? IO CI BEVO SU.


17 aprile 2009

VALENTINA CON LENIR WITZKE

 

| Mentes Iluminadas | DAL COLOSSEO AL CORCOVADO LA POESIA DI VALENTINA E L'ARTE DELLA FAMOSA PITTRICE BRASILIANA LENIR WITZKE  IN SPOSALIZIO ARTISTICO COSI' COME PRESENTATE A ROMA E A RIO DE JANEIRO NEL 2008 A CURA DEL MOVIMENTO INTERNAZIONALE NEOUMANISTA III MILLENNIO.


LUCE ALLE MENTI
Valentina Braun

 Dall’alto d’una vetta immacolata
Vagava sguardo sul paesaggio vivo.

Traffici, affanni e giochi in movimento
non sfiorano lassù senso d’udito.

 Denso l’assalto di nuvola invadente
rapido escluse d’ogni umano il segno.

E nebbia e neve e mente, fuse nell’arcano,
resero intrusa carne e origine sicura di peccato.

 Respira nebbia, profana neve con passo peso
E mente inquina di futile pensiero.

Io,macchia marrone in universo etereo e chiaro,
fui spirito fuso, pregando, all’unico Signore.

 Rividi ignaro mondo brillante alla mia luce.

 

“MENTES ILUMINADAS“
Valentina Braun

Do alto duma elevação sem mácula
o olhar vagueio pela paisagem vivente.

 Trocas, afãs e jogos em movimento
não logram perpassar-me o audir cansado.

O denso ataque duma nuvem, de súbito
intrusa, exclui todo o humano vestígio.

 A neblina, fundindo-se em mistério com a neve e a mente,
faz da carne intrusa origem segura de pecado.

Respira-se neblina, com o passo a neve é profanada,
e ao pensar a mente contamina-se com o fútil.

 Eu, mancha escura no claro universo etéreo,
fundo-me em espírito, orando ao único Senhor.

Ignaro, revisito à minha luz o brilho do entrecho.

  

Mentes Iluminadas I - 0,30x0,25 - Técnica Mista - 2008

 

Ao audir dos passos de nocturnas figuras
o luar perpasso na paisagem e respiro,
aos nós da neblina vivente no mínimo das cores .

Intrusa, dir-se-ia - iluminada na ocultação dos olhares -

exclui-me de todo o humano vestígio,
ao fundir-se-me, como em mistério, a mente no olhar.

Ao luar tenso do etéreo prumo,

revisito o íntimo xadrez da carne ausente
pelo ataque abutre das nuvens incontaminadas.

 Avviso: Lenir parteciperà in giugno alla esposizione che si terrà in Roma presso la Università Cattolica.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valentina braun lenir

permalink | inviato da Misterbraun il 17/4/2009 alle 8:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 marzo 2009

8 MARZO - OMAGGIO AUGURALE A SABRINA FERILLI

  Qui per Sabrina, donna di Roma. - Penitente sotto una croce di legno grezzo. Silenzio e penitenza è l'augurio che oggi, in odio a stupide manifestazioni di piazza, vorrei inviare a tutte le donne come lei. Donne dal cuore cieco. Potenti nemiche oggi di sé, dell'uomo, della famiglia, e del progresso.  
da:
Valentina Braun
a: Sabrina Ferilli
8 marzo 2009  -  Questa l'immagine di cartolina inviata a Sabrina, ometto il messaggio. Potrà lei, se vorrà, rispondere e riferire. Mentre mi preparo a rapirla sotto gli occhi di tutti.


Ratto della Sabrina

Tu accendi la miccia
e con superbia ignobile
spingi l'azione ardita.

Verrò pieno di polvere
a stringer la tua mano
nell'ultima esplosione.

Prezioso rendi l'attimo
che chiuderà per sempre
la tua misera vita.

A Sabrina con amore - Valentina Braun


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ferilli valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 7/3/2009 alle 15:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

11 dicembre 2008

In anteprima testo della petizione

  

PETIZIONE PER CHIEDERE L’ANNULLAMENTO DELLE ELEZIONI POLITICHE DEL

13 E 14 APRILE 2008


 

Premesso che questa è una lotta di principio, vediamo cosa recita l’Art. 21 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Il concetto di base è Democrazia: bene universale.


 

Articolo 21

1. Ogni individuo ha diritto di partecipare al governo del proprio Paese, sia direttamente, sia attraverso rappresentanti liberamente scelti.


2. Ogni individuo ha diritto di accedere, in condizioni di eguaglianza ai pubblici impieghi del proprio Paese.


3. La volontà popolare è il fondamento dell’autorità del governo; tale volontà deve essere espressa attraverso periodiche e veritiere elezioni, effettuate a suffragio universale ed eguale, ed a voto segreto, o secondo una procedura equivalente di libera votazione


 

Nessuno può affermare, in Italia, che le ultime elezioni si siano svolte nel rispetto dei diritti sanciti dal riportato testo dell'art.21, e non siamo così sprovveduti da non capire che al cittadino elettore si impedisce di partecipare direttamente alla gestione della “cosa pubblica”, concedendogli solo la possibilità di votare rappresentanti paracadutati dall’alto e non liberamente scelti,


 

COSTITUZIONE – Disposizione finale XVIII ultimo comma:


 

La Costituzione dovrà essere fedelmente osservata, come legge fondamentale della Repubblica, da tutti i cittadini e dagli organi dello Stato.


 

In data 15/7/2002 la Camera dei Deputati proclamò la propria legittimità, pur non avendo il numero di deputati previsti dall'art.56 della Costituzione. La legge non era fedelmente osservata e veniva anche ignorato – dalla Giunta per le elezioni - l’esposto presentato da Valentina Braun e dal suo gruppo. Il tutto in spregio del silenzio assenso.


 

Quelle sopra riportate sono disposizioni chiare che ci permettono di dire che le ultime elezioni – secondo il dettato costituzionale - sono DUE VOLTE ILLEGITTIME:


 

a. disposte da un parlamento illegittimo;

b. regolate da una legge illegittima le cui carenze furono riconosciute anche dall’allora Ministro Calderoli – che di quella legge elettorale fu l’estensore - che non esitò a definirla “UNA PORCATA”!


 

Per i motivi sopra citati le ultime elezioni non sono da ritenersi valide e se ne chiede l’annullamento.


 

In considerazione di quanto sopra affermato noi,


 

Valentina Braun

Danilo Mar


 

coi poteri, le garanzie e i diritti del dettato costituzionale


 

LE RITENIAMO NULLE


 


 


 

Con questa petizione popolare ci proponiamo di raccogliere firme di consenso per fare valere il nostro pensiero.


 

Il presente documento è stato inviato a:


 

Giorgio Napolitano – Presidente della Repubblica;

omissis

Valentina Braun

Danilo Mar


 


 

Roma, addì 11 dicembre 2008.

Indicazioni per chi volesse firmare e testo completo su:

http://firmiamo.it/annullamentoelezioni


E siccome Obama dichiara rispetto verso i diritti umani chiederò anche il suo appoggio. Così da dare la possibilità a lui di essere mio supporter come io lo sono stato per lui.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. petizione valentina braun danilo mar

permalink | inviato da Misterbraun il 11/12/2008 alle 20:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

4 dicembre 2008

PROPOSTA (INDECENTE?)

Da un sito culturale prelevo questa proposta a me indirizzata:
 

Per Valentina Braun: ho tutto: testi, ricorsi e altro! Se tu sei d’accordo aprirei una petizione affinchè tu possa avere il Quirinale. Riguardo ai brogli del 2001 non credo si possa fare nulla perchè i termini dei ricorsi elettorali sono stretti. Ho riletto e fatto leggere a giuristi miei amici, in primis a Baldassarre ex Presidente della Corte Costituzionale e secondo il suo parere non vi fu violazione di legge. Tu sai bene – amico mio – che le leggi si interpretano e si applicano. Normalmente si applicano ai nemici e si interpretano per gli amici. E fin quando la legge è soggetta a discrezionalità, essa sarà sempre imperfetta. Come la nostra democrazia, come la nostra costituzione, come la nostra giurisprudenza. Non è possibile governare con centomila leggi! Proprio non si può! E se non si sburocratizza l’apparato tutto avremo sempre imperfezioni e vizi di forma che inficeranno i giudizi, i risultati elettorali e le sentenze. Ti faccio una proposta: raccogliamo 50.000 firme per una proposta di legge di iniziativa popolare e portiamo il caso in Parlamento. 50.000 firme sono tante ma non è impossibile. Depositiamo il tutto alla Corte di Cassazione e diamo davvero vita alla democrazia diretta.

Non è la prima volta, tra tante accuse, che ricevo apprezzamenti e inviti di questo genere, ma questo è fatto da persona davvero unica al giorno d'oggi, un uomo buono e conosciuto, di una cultura e una valenza eccezionale riconosciutagli perfino dai nemici, loro malgrado. Vincitore di battaglie impossibili. Il timore di non essere del tutto all'altezza di quanto una simile iniziativa comporti, che fino ad oggi m'ha trattenuto dal dare risposta ai precedenti inviti, credo a questo punto debba essere superato anche in onore all'uomo, a quell'uomo che sembra non essersi mai spaventato di fronte a nulla e che nulla spaventa. Preparerò con lui il testo di una petizione, forte di questa alleanza e del numero sempre crescente di visite che ricevo qui su questo blog, confidando di avere anche il supporto di altri che leggendomi si riconoscano in quello che io vado affermando e riconoscano e facciano proprie le motivazioni umane che stanno alla base della pacifica rivoluzione di pecore che qui si propone. 
Sottoporrò a tutti una proposta; non sarà indecente. 60 anni ha la Costituzione, 60 anni la Dichiarazione dei Diritti Umani... sarà un modo di onorare anche coi fatti la duplice ricorrenza riaffermandone la validità contro chi sembra osservare le regole solo a parole.

  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. presidente valentina braun

permalink | inviato da Misterbraun il 4/12/2008 alle 8:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

4 ottobre 2008

21 settembre - A VOI LA PAROLA

Molti sono buoni per paura della reazione del prossimo o per timore di sanzioni e condanne penali; altri lo sono perché desiderano approvazione e considerazione pubblica; altri ancora sono buoni semplicemente perché, per natura, non riescono a dire no.

Domanda Valentina Braun: è una bontà appagante la bontà dei vigliacchi, degli ambiziosi e dei semplici?

E se dicessero invece dentro di sé: “Io sono buono perché ascolto e voglio osservare la Parola”?

Ecco! Il loro comportamento non sarebbe più da vigliacchi, da ambiziosi o da semplici. Da persone incerte, pure adottando lo stesso comportamento buono, potrebbero divenire persone determinate e sicure di sé, capaci di vera bontà, degne del più grande rispetto e non solo tra gli uomini, finalmente affidabili e meritevoli di considerazione e dei premi promessi.

21 settembre – 11° giorno della rivoluzione di Valentina: giorno della parola.


beati quelli che ascoltano la parola del Signore e la mettono in pratica

http://www.club.it/autori/effettivi/o-z/valentina.braun/indice-i.html

L'angelo disse a Maria: Iddio ti annunzia il suo verbo. Egli chiamerà Gesù il messia, figlio a Maria, grande in questo mondo e nell'altro e confidente dell'Altissimo. Farà udire la sua parola agli uomini dalla culla insino a tarda età (Corano)  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valentina braun rivoluzione corano.

permalink | inviato da Misterbraun il 4/10/2008 alle 9:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

30 agosto 2008

APPARIZIONE BONATE 21/5/1944

   Ecco che sotto spinta di opinione di popolo anche Mc Cain ha dovuto procedere verso un rinnovamento a dire poco rivoluzionario con la scelta del proprio vice nella persona di Sarah Palin, persona di principi, ritenuta da tanti più affidabile dello stesso Obama. Onore a quel popolo che sembra finalmente volere dare importanza alle persone di fede più che ai partiti. Ed ora la mosca è nel tamburo. Il fatto stesso di questi eventi è' già un successo per gli Usa e per l'umanità, ma, secondo la Madonna delle Ghiaie, vestita in tricolore, la pace dovrà venire dall'Italia e da Roma.  

Dal quaderno di Adelaide:
Anche questa apparizione fu preceduta dai colombi e nel punto luminoso si manifestò la Sacra Famiglia, vestita come ieri in mezzo a una chiesa. Verso la porta principale c'era: un asino color grigiastro  , una pecora bianca  ,
 
un cane dal pelo bianco con macchie marrone, un cavallo del solito color marrone .

Tutte le quattro bestie erano inginocchiate e muovevano la bocca come se pregassero. Ad un tratto il cavallo si alzò e passando vicino alle spalle della Madonna uscì dalla porta aperta e s'incamminò sull'unica strada che conduceva ad un campo di gigli, ma non fece a tempo a calpestarne quanti voleva perché S. Giuseppe lo seguì e lo riprese. Il cavallo appena vide S. Giuseppe cercò di nascondersi vicino al muricciolo che serviva da cinta al campo dei gigli, qui si lasciò prendere con docilità e accompagnato da S. Giuseppe ritornò in chiesa ove si inginocchiò e riprese la preghiera.


le immagini degli animali non sono tratte dal testo ma inserite a muso aperto dalla pecora Valentina che, come nella copertina del suo libro (riprodotta in apertura del bloog), ha progettato di trasformare tutti in pecore auspicando il buon esito della sua rivoluzione.

Madonna delle Ghiaie è detta Regina della Famiglia. Mette la famiglia a cardine della convivenza e della pace mondiale. Ecco perchè Sabrina, notoriamente più distruttrice di famiglia che costruttrice, bene si identifica nell'asino.  Marrone è il colore della terra, bianco il candore dei cieli, Il cane macchiato di terra marrone come il Papa: dal potere temporale le macchie marroni (bianco e marrone = Dio e mammona). Quanto al cavallo, tutto colore della terra, come non vederci il Presidente e il suo potere terreno, spesso esercitato in odio alla Legge e con fini materialistici più che umanitari?  



 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     novembre        ottobre