Blog: http://Misterbraun.ilcannocchiale.it

LETTERA AL PAPA

Caro Papa Francesco, non si può affrontare un Giubileo lasciando Roma in mano ad amministratori imbecilli, sostenuti da partiti ladri, collusi alla mafia ed eletti dal popolo ignorante, con un sindaco che sposa gi omosessuali in spregio alla fede, oltrepassando la legge e i diritti umani. E' il successore di Pietro che deve dettare legge a Roma. Tu hai due chiavi, incompatibili tra loro per la stessa Parola di Colui che dici di amare. Ma così non potrai mai acquisire quella "infallibilità pontificia" tanto necessaria a chi ci deve guidare nell'avvicinamento al cielo. Una sola delle due chiavi è quella di Pietro, non credi sia venuto per te il momento di cedermela? Solo così io potrò liberare Roma dai ladri e renderti libero di assolvere pienamente al tuo ruolo quale detentore dell'altra delle chiavi, quella Celeste. Dai finalmente ascolto e riconoscimento al messaggio della Madonna delle Ghiaie di Bonate (nella cui immagine siamo, forse, proprio noi due rappresentati come piccioni neri) e vedrai che il percorso di Roma sarà finalmente in discesa rispetto a questo apice di disumanità che ha raggiunto coinvolgendo tutto il mondo occidentale. (Valentina Braun)

Pubblicato il 6/9/2015 alle 7.7 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web